Contatti

Tariffa sperimentale D1 per pompe di calore

In seguito alla delibera 205/2014/R/EEL, l’Autorità per l’Energia ha approvato le modalità attuative della nuova tariffa sperimentale D1 per gli utenti domestici che utilizzano le pompe di calore come unica fonte di riscaldamento per le proprie abitazioni e che partirà ufficialmente dal primo luglio.

Fino ad oggi, i costi dell’energia erano strutturati in modo da crescere all’aumentare dei consumi, sia in termini di corrispettivi fissi (impegno di potenza), sia in termini di componente energia (costo del kWh), scoraggiando gli alti consumi di energia elettrica.
Con questa nuova delibera, l’AEEGSI dà ora il via alla sperimentazione della tariffa D1 non progressiva che non prevede un aumento degli oneri e dei corrispettivi tariffari con l’aumento dei consumi.

Questa tariffa è dedicata esclusivamente agli utenti in bassa tensione che utilizzano pompe di calore elettriche come unicosistema di riscaldamento, escludendo al momento gli impianti ibridi formati da caldaia-pompa di calore. Tra i criteri di ammissibilità è, inoltre, richiesto che le pompe di calore siano state installate non prima del 1° gennaio 2008.

La tariffa sarà offerta dai venditori del servizio di maggior tutela, mentre i venditori in regime di mercato libero non saranno obbligati a proporla e potranno scegliere se aderire o meno alla sperimentazione.
Se, al termine del periodo di sperimentazione (2014-15), la tariffa D1 non dovesse essere estesa a tutti gli utenti domestici, al fine di tutelare gli investimenti in impianti a pompa di calore effettuati dagli utenti che aderiranno alla tariffa, l’Autorità la applicherà comunque a questi ultimi per un periodo di 10-12 anni.

QUADRA W SOLAR da 300 litri

 Quadra_W_Solar

 

 

Bollitore integrato da circuito pompa di calore per la produzione di A.C.S.  ad alta efficienza, con utilizzo di elevata percentuale di energia rinnovabile (aerotermica).
Ulteriormente, il sistema è predisposto per una integrazione solare (abbinamento con collettori a circolazione forzata), in modo da renderlo quasi integralmente rinnovabile.

Accumulo
• Serbatoio da 300 itri in acciaio con vetrificazione a doppio strato.
• Isolamento termico in poliuretano espanso  (PU).
• Anodo in magnesio anticorrosione per assicurare la durabilità del serbatoio.
• Condensatore in alluminio avvolto esternamente al boiler esente da incrostazioni e contaminazione gas-acqua.

Circuito frigorifero
• Funzionamento fino a -10°C.
• Refrigerante R134a.
• Compressore Rotativo ad alta efficienza.
• Valvola elettronica (EXV).

Controllo e regolazione
• Tecnologia Touch.
• Lettura valori tempo reale.
• Orologio/Timer.
• On/off remoto.
• Auto-restart.
• Autodiagnostica.
• Controllo solare o ricircolo.

Integrazione (a corredo) di :
• Scambiatore solare.
• Resistenza elettrica 1,2 kW.

 

Serie COMMERCIAL FLEX LINE

COMMERCIAL FLEX LINE
Climatizzatori mono split con controllo DC INVERTER 3D

Tutta la flessibilità e tecnologia applicata anche ad una linea di prodotto dedicata ad applicazioni di tipo terziario (negozi, uffici, sale riunioni, ristoranti ecc.), dove la prestazione è assolutamente fondamentale per comfort e risparmio energetico.

Questa linea di prodotto, comprende tre diverse tipologie di unità interne:

Unità interna a “Cassetta”

Progettati e costruiti per distribuire l’aria su grandi superfici, quindi ideali se utilizzati in ambienti open-space.

Unità interna a “Canalizzabile”

Progettata per accoppiamento con reti aerauliche al servizio di realtà multi-ambiente.

Unità interna a “Soffitto/Pavimento”

Massima espressione di versatilità, utilizzabile per soddisfare ambienti dove è obbligo la distribuzione dell’aria da basso (mansarde, verande ecc.), oppure in strutture dove è fondamentale aver un lancio d’aria a lunga gettata.

Unità esterna BC

  • Dimensioni contenute e unica per le tre tipologie di unità interne.
  • Refrigeratore R410A.
  • Ventilatore elicoidale gestito da INVERTER.
  • Controllo della capacità frigorifera con Valvole Espansione Elettroniche.
  • Compressore ad alta efficienza gestito da INVERTER.
  • Auto – diagnostica computerizzata.
  • Sistema di sbrinamento intelligente.
Codice Nome Potenza Raffrescamento (W) Potenza Riscaldamento (W)
VCFLEXLINE COMMERCIAL FLEX LINE 10460,00 11040,00

Serie RESIDENTIAL FLEX LINE

RESIDENTIAL FLEX LINE
Climatizzatori mono e multi split con controllo DC INVERTER 3D

Questa serie rappresenta la massima espressione di tecnologia, per flessibilità di composizione dei sistemi e di prestazione.

Il risultato è la possibilità di utilizzo della stessa unità interna per accoppiamenti con unità esterne mono o multi attacco e, grazie alla tecnologia DC INVERTER applicata sui motori ventilatori interni ed esterni oltre che sul compressore, ci permette di avere la massima prestazione in qualsiasi condizione.

Unità interna

  • Nuovo design delle unità interne
  • Telecomando a raggi infrarossi con display LCD.
  • Ventilatore tangenziale gestito da INVETER
  • Doppia regolazione del flusso d’aria.
  • Filtri purificatori (estraibili e facilmente lavabili).
  • Funzione DRY.
  • Funzione AUTO.
  • Funzione HOT START.
  • Timer accensione/spegnimento, programmabile tramite telecomando.
  • Funzione SLEEP.
  • Autodiagnostica avanzata.

Unità esterna

  • Dimensioni contenute.
  • Ventilatore elicoidale gestito da INVERTER.
  • Controllo della capacità frigorifera con Valvole Espansione Elettroniche
  • Compressore ad alta efficienza gestito da INVERTER.
  • Auto – diagnostica computerizzata
  • Sistema di sbrinamento intelligente
Codice Nome Potenza Raffrescamento (W) Potenza Riscaldamento (W)
VRFLEXLINE RESIDENTIAL FLEX LINE 10460,00 11900,00

Serie STANDARD LINE

STANDARD LINE
Climatizzatori mono split a parete DC INVERTER 2D

Progettati e costruiti in conformità con i nuovi Regolamenti Europei, i climatizzatori della serie STANDARD LINE adottano un efficiente sezione frigorifera, gestita da una sofisticata e precisa gestione elettronica (controllo su compressore e ventilatore esterno) che mantiene elevato il rendimento stagionale del sistema.

Unità interna BSM

  • Nuovo design con display a scomparsa.
  • Telecomando a raggi infrarossi.
  • Ventilatore tangenziale.
  • Doppia regolazione del flusso d’aria.
  • Filtri purificatori (estraibili e facilmente lavabili).
  • Funzione DRY.
  • Funzione AUTO (scelta automatica del modo operativo e velocità di ventilazione).
  • Funzione HOT START (pompe di calore).
  • Ventilazione naturale per utilizzare il climatizzatore come un semplice ventilatore.
  • Timer accensione/spegnimento, programmabile tramite telecomando.
  • Funzione SLEEP.
  • Auto – diagnostica computerizzata.

Unità esterna BC

  • Dimensioni contenute.
  • Refrigerante R410A.
  • Ventilatore elicoidale gestito da INVERTER.
  • Compressore ad alta efficienza gestito da INVERTER.
  • Sistema di sbrinamento intelligente.
Codice Nome Potenza Raffrescamento (W) Potenza Riscaldamento (W)
VBNM25RI0 BNM 25 RI0 2640,00 2640,00
VBNM35RI0 BNM 35 RI0 3220,00 3220,00

Operazione “Caldaia Sicura”

Legge caldaie a gas: ecco cosa stabilisce la normativa nazionale in termini di consumi, tempi e modi di manutenzione degli impianti. Le linee guida sono la sicurezza, il risparmio energetico e il rispetto dell’ambiente.

 

Una chiara tendenza degli ultimi anni è quella di fare molto attenzione alle problematiche relative da una parte alla sicurezza di cose e persona, dall’altra a quelle che riguardano il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale.
Il frutto è un corpus di normative nazionali e comunitarie che forniscono delle indicazioni a proposito.
Anche sulle caldaie e sugli impianti di riscaldamento in genere, esistono delle leggi delle quali tenere conto, sia in fase di acquisto di un impianto, che in fase di manutenzione e controllo.

A regolare operazioni come manutenzione, certificazione e controllo emissioni delle caldaie a gas è il d.lgs. 192/05, detto “decreto energia”, successivamente aggiornato dal D.Lgs. 311/06.
Il decreto si pronuncia su manutenzione e controllo emissioni. Per quanto riguarda la manutenzione ordinaria, la norma stabilisce che, qualora le imprese costruttrici non si siano pronunciate in tal senso, è necessario rifarsi alle normative comunitarie con la seguente distinzione:

  • Caldaie a gas con potenza inferiore a 35 KW (norme UNI 10436/96)
  • Caldaie a gas con potenza superiore a 35 KW (norme UNI10435/95)

Entrambe stabiliscono che la manutenzione debba avvenire con cadenza annuale.
In merito al controllo delle emissioni, invece, bisogna fare riferimento al D.Lgs. 311/06. Anche qui troviamo la distinzione tra caldaie a gas con potenza maggiore o uguale a 35 KW e apparecchi con potenza minore. La manutenzione deve avvenire:

  • Una volta l’anno per apparecchi di potenza superiore ai 35 KW.
  • Ogni due anni per quelli di potenza inferiore (installati da più di otto anni).
  • Ogni quattro anno per quelli di potenza inferiore (installati da meno di otto anni).

A tutto questo si aggiunge che ogni caldaia debba essere provvista di un libretto sul quale annotare e certificare il controllo avvenuto, certificazione che deve essere effettuata da tecnici competenti ed autorizzati.
I nostri professionisti sono a vostra disposizione con servizi di assistenza, manutenzione e riparazione caldaie a gas. Si avvalgono anche dell’autorizzazione per la certificazione dei controlli in modo conforme a quanto stabilito dalla legge. Vi garantiscono professionalità ed efficienza per ogni tipo di richiesta.

Finanziaria 2013: 65% detrazione fiscali per il risparmio energetico

Investire sugli edifici non è mai stato così conveniente. Se sei un privato, un’impresa, un esercente, un professionista, puoi beneficiare delle agevolazioni fiscali della finanziaria 2013 per il risparmio energetico degli edifici. Potrai così sostituire la vecchia caldaia o l’impianto di riscaldamento risparmiando fino al 65%. Calortec ti offre soluzioni immediate e vantaggiose per rispettare l’ambiente con una moderata spesa. La finanziaria 2011-2013 ti riconosce agevolazioni per:

  1. interventi di riqualificazione energetica/caldaie a biomassa;
  2. interventi sugli involucri degli edifici con isolamento delle murature o sostituzione delle finestre;
  3. installazione di pannelli solari;
  4. sostituzione della caldaia con caldaia a condensazione;