Serie RESIDENTIAL FLEX LINE

RESIDENTIAL FLEX LINE
Climatizzatori mono e multi split con controllo DC INVERTER 3D

Questa serie rappresenta la massima espressione di tecnologia, per flessibilità di composizione dei sistemi e di prestazione.

Il risultato è la possibilità di utilizzo della stessa unità interna per accoppiamenti con unità esterne mono o multi attacco e, grazie alla tecnologia DC INVERTER applicata sui motori ventilatori interni ed esterni oltre che sul compressore, ci permette di avere la massima prestazione in qualsiasi condizione.

Unità interna

  • Nuovo design delle unità interne
  • Telecomando a raggi infrarossi con display LCD.
  • Ventilatore tangenziale gestito da INVETER
  • Doppia regolazione del flusso d’aria.
  • Filtri purificatori (estraibili e facilmente lavabili).
  • Funzione DRY.
  • Funzione AUTO.
  • Funzione HOT START.
  • Timer accensione/spegnimento, programmabile tramite telecomando.
  • Funzione SLEEP.
  • Autodiagnostica avanzata.

Unità esterna

  • Dimensioni contenute.
  • Ventilatore elicoidale gestito da INVERTER.
  • Controllo della capacità frigorifera con Valvole Espansione Elettroniche
  • Compressore ad alta efficienza gestito da INVERTER.
  • Auto – diagnostica computerizzata
  • Sistema di sbrinamento intelligente
Codice Nome Potenza Raffrescamento (W) Potenza Riscaldamento (W)
VRFLEXLINE RESIDENTIAL FLEX LINE 10460,00 11900,00
Share Button

Serie STANDARD LINE

STANDARD LINE
Climatizzatori mono split a parete DC INVERTER 2D

Progettati e costruiti in conformità con i nuovi Regolamenti Europei, i climatizzatori della serie STANDARD LINE adottano un efficiente sezione frigorifera, gestita da una sofisticata e precisa gestione elettronica (controllo su compressore e ventilatore esterno) che mantiene elevato il rendimento stagionale del sistema.

Unità interna BSM

  • Nuovo design con display a scomparsa.
  • Telecomando a raggi infrarossi.
  • Ventilatore tangenziale.
  • Doppia regolazione del flusso d’aria.
  • Filtri purificatori (estraibili e facilmente lavabili).
  • Funzione DRY.
  • Funzione AUTO (scelta automatica del modo operativo e velocità di ventilazione).
  • Funzione HOT START (pompe di calore).
  • Ventilazione naturale per utilizzare il climatizzatore come un semplice ventilatore.
  • Timer accensione/spegnimento, programmabile tramite telecomando.
  • Funzione SLEEP.
  • Auto – diagnostica computerizzata.

Unità esterna BC

  • Dimensioni contenute.
  • Refrigerante R410A.
  • Ventilatore elicoidale gestito da INVERTER.
  • Compressore ad alta efficienza gestito da INVERTER.
  • Sistema di sbrinamento intelligente.
Codice Nome Potenza Raffrescamento (W) Potenza Riscaldamento (W)
VBNM25RI0 BNM 25 RI0 2640,00 2640,00
VBNM35RI0 BNM 35 RI0 3220,00 3220,00
Share Button

Operazione “Caldaia Sicura”

Legge caldaie a gas: ecco cosa stabilisce la normativa nazionale in termini di consumi, tempi e modi di manutenzione degli impianti. Le linee guida sono la sicurezza, il risparmio energetico e il rispetto dell’ambiente.

 

Una chiara tendenza degli ultimi anni è quella di fare molto attenzione alle problematiche relative da una parte alla sicurezza di cose e persona, dall’altra a quelle che riguardano il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale.
Il frutto è un corpus di normative nazionali e comunitarie che forniscono delle indicazioni a proposito.
Anche sulle caldaie e sugli impianti di riscaldamento in genere, esistono delle leggi delle quali tenere conto, sia in fase di acquisto di un impianto, che in fase di manutenzione e controllo.

A regolare operazioni come manutenzione, certificazione e controllo emissioni delle caldaie a gas è il d.lgs. 192/05, detto “decreto energia”, successivamente aggiornato dal D.Lgs. 311/06.
Il decreto si pronuncia su manutenzione e controllo emissioni. Per quanto riguarda la manutenzione ordinaria, la norma stabilisce che, qualora le imprese costruttrici non si siano pronunciate in tal senso, è necessario rifarsi alle normative comunitarie con la seguente distinzione:

  • Caldaie a gas con potenza inferiore a 35 KW (norme UNI 10436/96)
  • Caldaie a gas con potenza superiore a 35 KW (norme UNI10435/95)

Entrambe stabiliscono che la manutenzione debba avvenire con cadenza annuale.
In merito al controllo delle emissioni, invece, bisogna fare riferimento al D.Lgs. 311/06. Anche qui troviamo la distinzione tra caldaie a gas con potenza maggiore o uguale a 35 KW e apparecchi con potenza minore. La manutenzione deve avvenire:

  • Una volta l’anno per apparecchi di potenza superiore ai 35 KW.
  • Ogni due anni per quelli di potenza inferiore (installati da più di otto anni).
  • Ogni quattro anno per quelli di potenza inferiore (installati da meno di otto anni).

A tutto questo si aggiunge che ogni caldaia debba essere provvista di un libretto sul quale annotare e certificare il controllo avvenuto, certificazione che deve essere effettuata da tecnici competenti ed autorizzati.
I nostri professionisti sono a vostra disposizione con servizi di assistenza, manutenzione e riparazione caldaie a gas. Si avvalgono anche dell’autorizzazione per la certificazione dei controlli in modo conforme a quanto stabilito dalla legge. Vi garantiscono professionalità ed efficienza per ogni tipo di richiesta.

Share Button